Blog

Natura… salvaci tu!

FOTO-11Il mio approccio, fin dall’inizio, era più concentrato sulla responsabilità e sul buon senso, con indicazioni orientate alla varietà e alla naturalità del cibo, per quanto si considerassero “naturali” alimenti della cui incompatibilità oggi si sa molto di più. Del resto stare nella prescrizione dietologica, non solo non era mia competenza, ma nemmeno mia intenzione; sono gli anni in cui comincio a parlare di “imparare a mangiare per la vita”, ma anche quelli nei quali mi rendo conto che c’è ancora molto da conoscere e da capire. All’inizio degli anni duemila è iniziata una rivoluzione: con il contributo di Barry Sears, ideatore della dieta a Zona, si è cominciato a parlare di processi metabolici, di insulina e glucagone, di sindrome metabolica, di infiammazione, ma soprattutto è iniziato un nuovo corso che portava l’attenzione sulla complessità dei fenomeni e dei processi, con l’individuazione di molti meccanismi degenerativi. L’epigenetica – e cioè i fattori ambientali che condizionano l’espressione dei geni – la nuova biologia di Lipton, gli studi epidemiologici su larga scala, hanno aggiunto solo successivamente argomenti ed evidenze in grado di riportarci verso quei fondamentali, verso quell’interazione, che hanno a che vedere, e a che fare, con la nostra costituzione…

(continua su “Cambiamente” – in libreria o online)

Share on Facebook0Email this to someone
Share this post

Join the conversation