Life Coaching.

Il Coaching è una strategia, un approccio, con il quale è possibile individuare l’origine di molti disturbi della personalità e del comportamento per condurre la persona a una rivalutazione emotiva. Sulla base di questa rivalutazione si modificano il livello di stress in presenza di fattori scatenanti simili e di conseguenza il comportamento e la relazione biochimica di difesa. Spesso è sufficiente un unico colloquio.

Il Coaching non guarisce direttamente, bensì si propone di operare un cambiamento che permette il raggiungimento di una cognizione in grado di portare all’autoguarigione.

Il Coaching si discosta dalla psicoterapia classica. Mira comunque all’indagine psicologica profonda con l’obiettivo di una totale presa di coscienza e di una rivalutazione emotiva delle cause scatenanti i sintomi. La “riflessione consapevole” e la “conoscenza del processo” sono tra i presupposti per un lavoro che punta all’emersione di vissuti inconsci che possano essere così valutati e quindi resi durevolmente innocui. Diventando consapevoli di quanto è stato vissuto e di cosa ha dato origine all’innescarsi dei sintomi, è possibile modificare il modo con in cui la persona vive i sintomi stessi e il comportamento che lo caratterizza, risolvendo così il disturbo in maniera definitiva.

Il Coaching è in grado di risolvere problemi, anche a tempo di record, quali: obesità, allergie, eczema, fobie, disturbi dell’ansia e del sonno e tanti altri disturbi di origine psicosomatica.

Il Coaching è in grado di favorire lo sviluppo della personalità, dell’autostima, e dell’assertività (visione della vita, capacità di relazione e comunicazione empatica, atteggiamento amorevole, compassione e perdono).